Il tempo passa e l'Eternità si avvicina

abbazie.com

Rennes Le Château

ed i domini dell'abate

Bèrenger Sauniére

Rennes Le Chateau

Chiesa di Santa Maria Maddalena a Rennes le Château

Nella chiesa dell'Abate Bèrenger Sauniére

Siamo a Rennes le Château nella Chiesa di Santa Maria Maddalena.

Intanto specifichiamo che la chiesa originale è risalente almeno al XII secolo, ma forse è molto più antica.

Inoltre la chiesa è piccola ... circa 5 mt x 16 mt con un massimo di 98 posti a sedere.

Rennes le Chateau ... Chiesa di Santa Maria Maddalena


Entrando si nota subito a sinistra una ben strana acquasantiera a forma di conchiglia,

Nella parte bassa si vede la figura di un demone (che molti lo indicano in Asmodeo il demone costude del segreto del Tempio di Re Salomene) che sostiene l'acquasantiera, sulla quale sono incise in rosso le iniziali "B.S." ... ovvero Bèrenger Sauniére.

Due interpretazioni rispetto alla statua del demone.

- il male che vie schiacciato da bene (il demone sta sotto e i quattro angeli sono sopra)

- Asmodeo che costudisce un segreto nascosto nella chiesa

Rennes le Chateau ... Chiesa di Santa Maria Maddalena Rennes le Chateau ... Chiesa di Santa Maria Maddalena


Sull'ala sinistra del demone ci sono dei segni che sembrano graffi ... ma non sappiamo se sono originali o dovuti alla stupidità umana.

Nella parte superiore dell'acquasantiera sono rappresentati quattro angeli nell'atto di fare il segno della croce, un movimento per ogni angelo, i quali poggiano su uno zoccolo formato da due salamandre ... e volontariamente non Vi vogliamo tediare con il loro (le salamandre) simbolismo esoterico

Sull'acquasantiera è scritta la traduzione deformata di

IN HOC SIGNO VINCES


che in francese diventa:

PAR CE SIGNE TU LE VAINCRAS

con questo segno tu vincerai


Questa scritta nasconde un mistero che sveliamo Numero ventidue ... qui

In alto lungo tutta la parete di sinistra si trova un grande bassorilievo in cui è raffigurato Gesù al centro su una collina fiorita attorno alla quale si trovano due gruppi distinti di persone.

A sinitra sei persone ed un bambino in braccio ad una donna.

A destra quattro persone di cui una donna che si tocca la pancia quasi come fosse incinta.

Una delle due donne ai piedi di Gesù sicuramente è Maria Maddalena ... ma non riusciamo a dire quale.

Una curiosità ... ai piedi della collina si vede un sacchetto chiuso ... assolutamente estreneo con la rappresentazione ... un piccolo mistero irrisolto.

Rennes le Chateau ... Chiesa di Santa Maria Maddalena

Venite a Me

Sotto si legge la scritta ...

VENEZ A MOI

VOUS TOUS QUI SOUFFREZ

QUI ETES ACCABLES

ET JE VOUS SOULAGERAI

Venite a Me

Tutti Voi che soffrite

Che sono sopraffatti

E io vi darò riposo


Siamo entrati in chiesa ed uno sguardo al pavimento, che venne rifatto, almeno nella parte centrale, da Sauniére nel 1886, occorre darlo!

La parte nuova del pavimento è composta da 64 lastre quadrate bianche e nere alternate a formare una scacchiera, orientate verso i 4 punti cardinali ... un motivo di pavimentazione molto massonico.

Ci hanno fatto notare che tutte le statue abbiano lo sguardo rivolto verso il basso ovvero verso il pavimento ... compreso quella di Gesù nella fonte battesimale.

Rennes le Chateau ... Chiesa di Santa Maria Maddalena


Sulla parete di fronte all'ingresso si trova la sopra citata fonte battesimale con le statue di San Giovanni Battista e di Gesù in ginocchio nell'atto di essere battezzato.

Il Battista versa l'acqua con una conchiglia ... ed, anche in questo caso, volontariamente non Vi vogliamo tediare con il suo (la conchiglia) simbolismo esoterico / cristiano

Vista però la vicinanza con il cammino di Compostela ricordiamo come la conchiglia sia anche il simbolo dei pellegrini.

La conchiglia è inoltre nel simbolismo di alcuni santi, come San Rocco, la cui statua si trova nella Chiesa.



Le statue del Graal

All'interno della Chiesa si possono vedere altre statue ... ripetiamo tutte con lo sguardo che punta verso il pavimento:

  • San Germana de Pébrac martire per aver difeso la sua verginità

  • San Rocco

  • Sant'Antonio l'Eremita

  • Sant'Antonio di Padova con un libro aperto ed un giglio

  • L'Evangelista San Luca (nascosto dietro il pulpito)

  • Santa Maria Maddalena rappresentata con una croce, un contenitore nelle mani che sembra un'anfora o un calice, un teschio ai piedi ed un libro aperto

Le iniziali dei santi formano la parola G(ermana)R(occo)A(ntonio)A(ntonio)L(uca) ... GRAAL.

E inoltre la posizione delle statue di cui sopra forma la lettera M con al centro la statua della Maddalena.

Il messaggio, in certi ambienti, è stato interpretato come ... Maria Maddalena è il Graal.

L'abate Bèrenger Sauniére aveva una reale venerazione verso Maria Maddalena ... la villa che aveva costruito l'aveva chiamata villa Betania (da Maria sorella di Lazzaro di Betania), mentre la torre neogotica addirittura Torre Magdala (da Maria di Magdala)

Rennes le Chateau ... Chiesa di Santa Maria Maddalena

San Germana de Pébrac



Rennes le Chateau ... Chiesa di Santa Maria Maddalena

San Rocco



Rennes le Chateau ... Chiesa di Santa Maria Maddalena

Sant'Antonio l'Eremita



Rennes le Chateau ... Chiesa di Santa Maria Maddalena

Sant'Antonio di Padova



Rennes le Chateau ... Chiesa di Santa Maria Maddalena

Santa Maria Maddalena


La statua dell'Evangelista Luca si trova un po' nascosta ultima tra quelle degli Evangelisti dietro il pulpito (se non si scavalca la protezione non la si vede).

Anche qui un piccolo mistero in quanto l'ordine degli Evangelisti non prevede Luca per ultimo ...

Sull'arco della cupola sono scolpiti vari simboli dell'Ordine dei Rosacroce ed otto grifoni ... ed, anche in questo caso, volontariamente non Vi vogliamo tediare con il suo (del grifone) simbolismo esoterico / cristiano ed ancora di più sui Rosacroce.

Rennes le Chateau ... Chiesa di Santa Maria Maddalena


Nel coro sono inoltre presenti due statue:

- Maria con Bambino

- San Giuseppe con Bambino

che dovrebbero indicarci che Gesù aveva un fratello gemello ...

Infatti, secondo la nostra guida, il Bambino è tenuto da San Giuseppe su una mano diversa rispetto a quella con cui lo tiene la Madonna!!

Questo ci deve far capire che sono DUE bambini diversi ... ma gemelli! (questo è troppo anche per Noi che siamo di ampie vedute).

Rennes le Chateau ... Chiesa di Santa Maria Maddalena


Sotto l'altare si trova un bassorilievo attribuito direttamente a Bèrenger Sauniére e che rappresenta Maria Maddalena.

In realtà l'opera è stata realizzata dall'abate Courtauly.

Maria Maddalena contempla una croce grezza su cui si vede attorgigliata un germoglio.

La croce con rami viene sempre paragonata all'albero genealogico ... in queto caso della Maddalena.

Rennes le Chateau ... Chiesa di Santa Maria Maddalena


Davanti alla Maddalena si vedono un libro aperto ed un cranio a terra.

Lo sfondo sulla sinistra ci è stato detto essere Rennes Le Château.

La scritta che si legge sotto il bassorilievo ...

JESU MEDELA VULNERUM

SPES UNA POENITENTIUM

PER MAGDALENAE LACRYMAS

PECCATA NOSTRA DILUAS.

Gesù rimedio per i nostri peccati

speranza per noi pentiti

per (grazie) le lacrime della Maddalena

i nostri peccati (Tu) cancellerai


... e che era stata distrutta da un vandalo, è stata ricostruita.

La Chiesa di Santa Maria Maddalena a Rennes le Château è l'apoteosi del criptico ...

Statue in cui le iniziali dei nomi scrivono la parola Graal ... e, puntando sulla Maddalena, ne potrebbero indicare la sua geneaologia.

Statue di demoni usate per segnalare che qui è presente un tesoro.

Quasi dimenticavo il mistero del Re.

Sulla zona lato cimitero (non accessibile ai turisti e visitatori) si vede a circa 3 mt dal suolo la presenza lungo tutto il perimetro della chiesa di una balza in pietra di colore differente.

Questo era il segnale per indicare, nell'alto medioevo, che qui era sepolto un Re ..., ma quale? forse Dagoberto II l'ultimo Re Merolingio di cui si è persa la tomba.

Potrebbe essere questo ritrovamento ad aver "arricchito" Bèrenger Sauniére consentendogli di restaurare e realizzare il suo dominio?

Potrebbe, ma ovviamente questa è solo un'ipotesi.

Inoltre in Chiesa, in alcuni giorni dell'anno, vengono osservati alcuni fenomeni naturali:

  • il 13 gennaio (giorno del Battesimo del Cristo) i primi raggi del sole colpiscono i piedi del Cristo e poi si spostano su verso la statua

  • il 17 gennaio (festa di Sant'Antonio) un raggio di sole batte sulla statua del Santo

  • il 4 aprile e per tutta la settimana, il sole, attraversando la vetrata dove è rappresentata la Resurrezione di Lazzaro, proietta l'immagine del Cristo sulla parete di fronte

  • In inverno, a mezzogiorno, il sole, attraversando la vetrata posta a sud, proietta l'immagine di un melo con tre mele blu

Versione web - aggiornamento 1.0

abbazie.com

Tu sei il nostro



visitatore dal 01/05/2002









Lascia i tuoi commenti sulla nostra pagina

Abbazie / Google+