Il tempo passa e l'Eternità si avvicina

Camaldoli Casamari Farfa Farneta S.Salvatore S.Antimo



abbazie.com


Sito laico di religione Cattolica e storia medioevale


Abbazia di Montecassino

Fonte Avellana La Verna Monte Oliveto Montecassino Sacra San Michele Vallombrosa

una visita nei luoghi della fede

Abbadia San Salvatore


Home Cosa vedere Dove è

La facciata

L'Abbazia di San Salvatore è sita ad Abbadia San Salvatore di Siena.

Le sue origini sono antichissime addirittura al periodo Longodardo quando qui comamdava il Duca Ratchis.

L'abbazia è arrivata fino a noi dopo lunghe vicissitudini e l'aspetto attuale è sostanzialmente dato dai restauri negli anni trenta del XX secolo.

A questo periodo a cui si deve anche la opinabile trifora centrale.

Abbazia San Salvatore

La facciata ha la forma di capanna alta e stretta ed è realizzata in pietra.

Quasi non ci accorge della presenza di due torrioni differenti di cui quello di destra è basso ed imcompiuto e l'altro è alto e merlato.

Gli interni

Entrando si trova la classica chiesa dalla forma a croce latina.

L'aspetto interno attuale è dato dai restauri effettuati negli anni trenta del XX secolo.

Navata

Durante detti restauri furono eliminati gli altari barocchi ed i muri, precedentemente stuccati, furono riportati al loro aspetto originario.

Il pavimento venne sbassato e costruita la scala centrale che conduce alla zona prebiteriale.

Navata

All'interno della chiesa si trovano diverse belle opere di Francesco Nasini come:

- il martirio di San Bartolomeo

Francesco Nasini - Martirio San Bartolomeo

- un dipinto rappresentante la Leggenda del duca Ratchis (1652-1653) di Francesco Nasini

- gli affreschi della Cappella del Santissimo Salvatore

- gli affreschi della Cappella della Madonna della Pieve con storie della Vergine

- gli affreschi della Cappella del Presepio

Abbazia di San Salvatore l'altare con il Crocifisso ligneo intagliato e policromoto - fine XII secolo

Sopra l'altare centrale si staglia il bel Crocifisso ligneo intagliato e policromoto datato verso la fine XII secolo, mentre sui lati si aprono tre piccole cappelle tutte affrescate da Francesco Nasini.

Cappella SS. Salvatore
Cappella SS. Salvatore

La Cappella del Santissimo Salvatore è sita nel transetto di destra e fu affrescata tra il 1652 ed il 1653 da Francesco Nasini.

Gli affreschi celebrano l'apparizione del Cristo al Duca Longobardo Ratchis.

Interessante, nella parete di fondo, la rappresentazionedi una gloria di angeli con Sant'Abdon, Sant'Antonio Abate, San Marco Papa e San Sennen.

Abbazia di San Salvatore Cappella della Madonna della Pieve con storie della Vergin
Cappella della Madonna della Pieve con storie della Vergine

La Cappella della Madonna della Pieve è sita nel transetto di sinistra e fu affrescata sempre da Francesco Nasini nel 1653.

Il ciclo di affreschi fu completato dal fratello Antonio Annibale Nasini nel 1659.

Abbazia di San Salvatore Cappella del Presepio
Cappella del Presepio

La Cappella del Presepio è stata "aggiunta" in epoca barocca semplicemete aprendo una porta.

Bello è il soffitto totalmente decorato.

Abbazia di San Salvatore Cappella del Presepio

Al suo interno Francesco Nasini ha realizzato un ciclo di affreschi con tema la Natività la Fuga ed il ritorno dall'Egitto.

Gli affreschi sono poco più che frammenti, ma meglio di nulla.

Fonte battesimale

Assolutamente da non perdere sono le due acquasantiere cinquecentesche in trachite che si trovano all'ingresso della chiesa.

Fonte battesimale

La cripta Longobarda del Duca Racthis VIII d.C.

Per accedere alla cripta Longobarda del Duca Ratchis si scendono pochi gradini e si entra in un ambiente veramente unico.

Cripta longobarda

La cripta ha trentadue colonne con capitelli di cui venticinque originali.

Cripta longobarda

Al suo interno è inoltre presente la chiesa originale.

Cripta longobarda

Vi invitiamo a trovare il cosidetto capitello della prima colonna storica in cui si riconoscerebbero i fondatori della abbazia ovvero il Duca Ratchis con sua moglie Thesia insieme all'abate Erfone.

Le forme sono romaniche e quindi forse prorpio originali non sono ....

Il chiostro

... dal chiostro si accede, salendo le scale, al museo sito al primo piano.

Abbazia di San Salvatore il Chiostro

AugurandoTi una buona visita al sito ... Ti consigliamo di prenotare con Noi la Tua vacanza usando Booking.com. Qui di seguito alcune offerte last minute per i prossimi due giorni su alcune delle strutture presenti nelle vicinanze

Booking.com