Il tempo passa e l'Eternità si avvicina

abbazie.com

San Michele Arcangelo



San Michele Arcangelo e la sua iconografia

San Michele Arcangelo è normalmente rappresentato come un angelo alato (con due ali) in armatura.

Nelle mani spesso cinge una lancia nell'atto di infilzare il demonio, quasi sempre rappresentato come un dragone.

Olio su tela di Maria Grazia Breveglieri

Olio su tela di Maria Grazia Breveglieri

Altre volte nella mano impugna una spada.

San Michele Arcangelo nella Cattedrale di Spoleto

San Michele Arcangelo nella Cattedrale di Spoleto

In epoca paleocristiana e bizantina San Michele Arcangelo è rappresentato con l'abito nobiliare (il "loron") in uso alla corte di Bisanzio ed era considerato il medico delle infermità degli uomini in cielo.

Con San Michele Arcangelo viene o meglio veniva identificato con l'Angelo della piscina della porta delle Pecore di cui si parla nel capitolo 5 del vangelo di Giovanni:

2 V'è a Gerusalemme, presso la porta delle Pecore, una piscina, chiamata in ebraico Betzaeta, con cinque portici,

3 sotto i quali giaceva un gran numero di infermi, ciechi, zoppi e paralitici.

4 Un angelo infatti in certi momenti discendeva nella piscina e agitava l'acqua, il primo ad entrarvi dopo l'agitazione dell'acqua guariva da qualsiasi malattia fosse affetto

(Giovanni 5/2-4)


San Michele Arcangelo ha una terza rappresentazione iconografica come "pesatore di anime", perciò in alcune delle sue rappresentazioni specie rinascimentali, oltre alla spada, San Michele Arcangelo porta in mano una bilancia.

Alla fine dei tempi i "Giusti" attraverseranno il "ponte del capello" per arrivare davanti a San Michele Arcangelo che peserà le loro anime.

Si fa notare che solo le anime purificate e leggere dei Giusti possono attraversare il "ponte del capello" e la pesatura delle anime dovrebbe essere solo un "proforma" per l'accesso al Paradiso.

Chi vivrà (o ci sarà) vedrà.



L'amico Oscar Sala ci ricorda che:

con le Sue Ali, protegge,

con la Sua spada, Difende,

con la Sua Luce Illumina.



Non certo per caso ... San Michele è il patrono degli spadaccini.

San Michele Arcangelo a Lucoli

San Michele Arcangelo a Lucoli - Foto di Giovanni Giovelli



Civita di Bagnoregio - La Vergine tra San Michele Arcangelo e San Bonaventura

La Vergine tra San Michele Arcangelo e San Bonaventura



San Michele Arcangelo a Farneta

San Michele Arcangelo a Farneta





Versione web - aggiornamento 3.0

abbazie.com

Tu sei il nostro



visitatore dal 01/05/2002









Lascia i tuoi commenti sulla nostra pagina

Abbazie / Google+