Il tempo passa e l'Eternità si avvicina

abbazie.com

San Francesco
di Assisi

Chiusi di la Verna - San Francesco riceve le Stimmate

La vita e le opere di San Francesco di Assisi dal 1181 al 1202

La gioventù cavalleresca

San Francesco nasce, tra il Dicembre 1181 e il Settembre 1182, di Pietro Bernardone dei Moriconi, ricco mercante di stoffe e spezie, e dalla nobile Signora Pica Bourlemont, un figlio a cui viene dato inizialmente (dalla madre) il nome di Giovanni.


La leggenda vuole che Giovanni (Francesco) sia stato concepito durante il viaggio in Terra Santa della matura coppia.

Casa natale San Francesco Casa natale San Francesco


Il padre, che al momento della nascita era in Francia per affari, quando ritornò ne cambiò il nome in Francesco e, con tale nome, fu ed è comunemente e generalmente conosciuto.

La Plateola

Il giovane Francesco studiò il latino ed il volgare, la musica e la poesia.

Il padre Gli insegnò il francese ed il provenzale.

Pietro Bernardone ovviamente desiderava avviarlo all'attività del commercio e così Francesco si trovò adolescente a lavorare dietro il bancone nella bottega paterna.



Un primo atto di carità

Si narra che Francesco era un giorno intento nel lavoro di bottega quando alla porta si presentò un mendicante che chiedeva elemosina.

San Francesco

Francesco prima lo scacciò in malo modo, ma poi pentitosi lo inseguì e gli chiese scusa e gli offrì una grande elemosina.



E' il Novembre 1202.

Francesco ha vent'anni e lo spirito cavalleresco lo porta a partecipare alla guerra tra Assisi e Perugia.

Gli eserciti si scontrarono a metà strada nei dintorni dell'attuale Collestrada.

Perugia (Peroscia) sconfisse l'esercito di Assisi e tra i prigionieri Vi era anche Francesco.

La prigionia, che durò oltre un anno, non fu ne breve e ne dorata.

Francesco tornò a casa malato e solo le amorevoli cure della madre ed il tempo lo ristabilirono.

Spinto dal Suo spirito cavalleresco decise di seguire Gualtiero de Brienne nel sud Italia, ma giunto a Spoleto, ebbe un'apparizione del Signore, che gli ordinava di tornare indietro e Gli disse:

"Francesco, chi è meglio seguire, il servo od il Padrone?"

e Francesco rispose "Meglio il Padrone"

"E allora perchè dunque Ti affanni a cercare il servo invece del Padrone"

"Cosa Vuoi che Io faccia o Signore?"

"Ritorna ad Assisi."

"Non è questa la Tua vita"

Da Vita di San Francesco di Assisi - Lo Sposo di Madonna Povertà

Francesco lasciò gli esterrefatti compagni di avventura e fece ritorno ad Assisi abbandonando definitivamente l'idea di una vita militare.



Una piccola bibliografia veramente economica:

Anacleto Iacovelli

Vita di San Francesco di Assisi - Lo Sposo di Madonna Povertà

Samuele Duranti

Nacque al mondo un sole

Hermann Hesse

Francesco di Assisi

Versione web - aggiornamento 3.0

abbazie.com

Tu sei il nostro



visitatore dal 01/05/2002









Lascia i tuoi commenti sulla nostra pagina

Abbazie / Google+