Il tempo passa e l'Eternità si avvicina

abbazie.com

Sacra di San Michele

Sacra di San Michele e la Val di Susa

Le tombe dei Savoia alla Sacra di San Michele

Riprendiamo con un po' di storia ma più recente



La chiesa abbaziale

Nel XVII i Benedettini, che da oltre 600 anni avevano curato la Sacra di San Michele per motivi che non conosciamo, si erano praticamente estinti.

Restava solo qualche vecchio Padre e nulla più.

Nel 1622 i monaci benedettini su ritirarono e così rimase fino al 1836.

la chiesa abbaziale

Fu Re Carlo Alberto di Savoia a rivitalizzarla collocandoci stabilmente una nuova una congregazione religiosa i Rosminiani.

Antonio Rosmini accettò di buon grado il regale dono, trasferendoci alcuni dei suoi adepti.

Antonio Rosmini era il fondatore del Sacro Monte Calvario di Domodossola, la congregazione religiosa dell'Istituto della Carità detta appunto dei "Rosminiani",

Il Coro vecchio

Nell'agosto del 1836 anche Papa Gregorio XVI si adeguava al volere del Re nominando i Rosminiani amministratori della Sacra di San Michele e di tutti gli annessi.

Ma Re carlo Alberto aveva anche un altro obbiettivo per la Sacra di San MIchele.

L'abbazia doveva diventare l'ultima dimora dei Reali di casa Savoia Carignano.

Fece quindi traslare direttamente dal Duomo di Torino le salme di 24 Reali.

Il Coro vecchio

Il 12 giugno 1937, con una solenne liturgia presieduta dal cardinale Maurilio Fossati, Re Vittorio Emanuele III fece traslare i corpi di 19 reali dentro dei monumentali e massicci sarcofaghi in serpentino verde.

Ma chi sono i Reali Savoia che riposano alla Sacra

  1. Margherita di Francia

  2. Caterina

  3. Amedeo Marchese di S. Rambert

  4. Maria

  5. Ottone

  6. Maurizio Principe di Oneglia

  7. Gabriele

  8. Felice

  9. Francesco Giacinto Re di Cipro

  10. Luisa

  11. Francesca d'Orleans detta Colombina d'amore

  12. Maria Giovanna di Nemours

  13. Cristina

  14. Emanuele Filiberto

  15. Giuseppe Emanuele

  16. Maria Anna

  17. Emanuele Filiberto Conte di Drelin

  18. Tommaso Filippo

  19. Giuseppe Vittorio Amedeo

  20. 5 corpicini i cui nomi sono scritti in cielo

La numerazione adottata è la stessa usata all'interno della Chiesa Abbaziale


abbazie.com

Tu sei il nostro



visitatore dal 01/05/2002









Lascia i tuoi commenti sulla nostra pagina

Abbazie / Google+