Il tempo passa e l'Eternità si avvicina

abbazie.com

Eremo e monastero di Fonte Avellana

Fonte Avellana

Il monastero della Santa Croce

La storia di Fonte Avellana

La storia di Fonte Avellana si intreccia con la storia del monachesimo occidentale.

Fondata nel 1014 da San Romualdo il complesso composto da eremo e monastero ha attraversato 1000 anni di storia, comprese le soppressioni nel 1810 (Napoleone) e nel 1866 (Regno d'Italia).

Tanti sono i personaggio passati per Fonte Avellana:

  • San Romualdo

  • San Pier Damiani Priore dal 1043 al 1057 (+ Faenza 22 febbraio 1072)

  • San Giovanni da Lodi Vescovo di Gubbio (+ Gubbio 1105) successore di San Pier Damiani come Priore nel 1072

  • Dante Alighieri (che sostò a Fonte Avellana nel 1311)

  • Il Cardinale Giuliano della Rovere poi Papa Giulio II

  • Il Cardinale Giulio Feltre della Rovere l'ultimo abate commendatario di Fonte Avellana

  • Abate Don Gregorio Vitali a cui si deve l'appartamento abbaziale, il refettorio e la realizzione dell'Accademia scientifica dei Pulcini

  • Abate Don Giacinto Boni a cui si deve la biblioteca antica

  • Abate Don Aurelio Guidotti a cui si deve la ricostruzione del refettorio

  • Don Alfonso Pollini a cui si deve la realizzazione dell'organo

Fonte Avellana divenne abbazia nel 1325 e successivamente nel 1392 commenda.

In quegli anni era la casa madre degli Avellaniti una congregazione autonoma.

Nel 1569 gli Avellaniti furono soppressi (direi meglio assorbiti) e Fonte Avellana passò alla Congregazione Camaldolese.

Successivamente nel 1610 passò alla Congregazione Cenobitica Camaldolese di San Michele di Murano e nel 1935 nuovamente ai Monaci Eremiti Camaldolesi che tuttora lo gestiscono.

Fonte Avellana


L'ottocento fu caratterizzato della due soppressioni dell'Ordine da parte di Napoleone (1810) e del Regno d'Italia (1866).

La Comunità fu sciolta e si disperse nel mondo fino al 1935 quando i Monaci Eremiti Camaldolesi ne ripresero il possesso.


abbazie.com

Tu sei il nostro



visitatore dal 01/05/2002









e per restare in contatto con Noi

Instagram

seguici su Instagram